Recuperando ancora una volta il titolo del libro di Simona Vinci “Dei bambini non si sa niente”, nel post di oggi voglio raccontare un piccolo aneddoto a proposito di una bambina immaginifica che si confida spesso con me.

L’ispirazione mi è venuta ascoltando la radio questa mattina: un po’ distrattamente perché mi stavo preparando per venire a lavorare ho sentito il Trio Medusa parlare di come esprimersi con i bambini per farsi comprendere.

Al di là del fatto che credo i bambini capiscano ben più di quanto sembra agli adulti, è comunque sempre un bel “lavorare” per avvicinarsi a loro.

Secondo me sarebbe molto più facile se gli adulti ricordassero che cosa pensavano quando erano bambini.

A questo proposito voglio narrare una piccola storiella riguardo Nina, la bambina di cui accennavo sopra.

I nonni di oggi sono spesso giovani e diventano preziose risorse per le coppie che hanno figli da…

View original post 428 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: