Gatto Atlantico

Stasera ho un appuntamento in Teatro. All’uscita degli artisti.

E rifletto su questa immagine così evocativa… non posso certo lasciarmela sfuggire.

Soprattutto non posso fare a meno di pensare a quante volte ho aspettato fuori da quella uscita, come se le cose della vita, quelle belle, quelle emozionanti, quelle per cui vale la pena di scrivere una pièce, riguardassero tutti, tranne me.

E a me invece spettasse sempre e solo ascoltare e guardare. Applaudire. Al massimo fischiare. L’eterna spettatrice insomma. Quella che ogni artista sogna.

Non mi chiedo – attenzione! – se ho mai vissuto qualcosa nella vita.

Mi chiedo invece perché mai – ogni volta che mi è sembrato di essere, se non protagonista, almeno attrice di qualcosa – è arrivata sempre l’autorevole smentita. Ed eccolo lì l’autore il regista il primo attore a guardarmi all’improvviso: ‘E tu? Cosa ci fai qui? Scendi dal palco. Stiamo provando’.

‘Tu spettatrice…

View original post 155 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...