ILLUSIONI OTTICHE

Berlusconi: “Siamo riusciti a mettere insieme il centrodestra e il centrosinistra ponendo fine a una lunga guerra fredda, ad una guerra civile”

Che la guerra è finita lui lo dice ma non lo pensa, e perciò sta arruolando “L’esercito di Silvio”. Infatti la guerra è appena incominciata, tra noi e loro.

Nozze gay, Bagnasco attacca:
“Grave vulnus alla famiglia”
Il presidente della Cei commenta duramente il primo matrimonio omosex celebrato in Francia. “Bisogni individuali già garantiti dal diritto civile”.

Appunto. È una questione di diritti individuali, di civiltà, e non di civiltà cattolica. E poi, mica hanno chiesto di sposarsi in chiesa… ma… sta a vedere che è proprio per questo, che è solamente una questione di marketing! Aspettiamoci che denunci lo stato francese all’antitrust per abuso di posizione dominante nella celebrazione di matrimoni gay.

M5s, bagarre sul video dei «pianisti»
Grasso: «In Aula vietate le riprese»
Bagarre in Aula al Senato tra M5S e Pdl sul video girato martedì in aula dai «grillini» – e pubblicato mercoledì su profilo Facebook «Senato Cinque Stelle» – per denunciare alcuni senatori del Pdl che fanno i «pianisti», cioè votano al posto dei «colleghi» assenti.

Giusto. Noi non dobbiamo sapere cosa c’è dentro quella scatoletta di tonno. Sopire… sopire… sopire… inutile rinfocolare polemiche…

Il Colle: “Nessun governo a termine”
Napolitano: “Mai detto, è un falso ridicolo”
Un’intervista di Barbara Spinelli sul Fatto Quotidiano scatena le polemiche. L’editorialista di Repubblica attacca il presidente della Repubblica: “Dove sta scritto che il presidente determina in anticipo, ignorando le Camere, la durata dei governi?”.

E infatti, quando è stato imbastito l’inciucio, hanno accuratamente evitato di scriverlo, si sono accordati sulla fiducia, bastava la parola data. Sono o non sono uomini d’onore?
Comunque tra il dire di poter fare una cosa e minacciare di farla se… non ci passa quella gran differenza, e in fondo ‘sto inciucio è roba sua, sarà ben padrone di farne quel che gli pare, no?

Bianconi, tesoriere Pdl: “Rizzo e Stella? Tumori di questo Paese”
Il tesoriere del Pdl Bianconi contro i giornalisti del Corriere, dannosi “per il Paese”
Un attacco durissimo. Maurizio Bianconi, tesoriere del Pdl, punta il dito contro i giornalisti del Corriere della Sera Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella.

Eh già, mai tumori furono più benigni.
Invece sono veramente e schifosamente maligni i vermi intestinali, servi della grande tenia, usi a espressioni che sarebbero degne di mafiosi, come, per dare un’idea, quelle dei camorristi contro Saviano (un altro tumore?). Aspetta, aspetta, se la memoria non mi inganna, il papi aveva già espresso la sua avversione verso “Gomorra”, il libro di Saviano, affermando che la mafia è famosa perché c’è stato un supporto promozionale che l’ha portata ad essere un elemento molto negativo di giudizio per il nostro paese, ed è di un suo ligio moscardino la proposta di levare la scorta a Saviano. Quando si dice la combinazione…

Papa: “San Pietro non aveva conto in banca”.
La chiesa “deve essere povera, o muore”
«San Pietro non aveva un conto in banca, e quando ha dovuto pagare le tasse il Signore lo ha mandato al mare a pescare un pesce e trovare la moneta dentro al pesce, per pagare».

Due cose.
Primo: allora aspetto di sapere la data di chiusura dello IOR, altrimenti noto come “Banca Vaticana”.
Secondo: ora ho finalmente capito cosa spinge tanti disoccupati e cassaintegrati a passare le serate (anche invernali) in riva al mare con una canna da pesca.

Annunci
Pubblicato su Freak, Info. 3 Comments »

3 Risposte to “ILLUSIONI OTTICHE”

  1. Evaporata Says:

    L’ha ribloggato su Evaporata.

    Mi piace

  2. Andrea Says:

    ne aggiungo una 🙂 Finalmente la prima misura pro crisi del governo Letta
    che poi, Pd e Pdl che fanno affari insieme dalle finaziarie in Albania (per non dire dai tempi di Milano2) siano visti come nemici la dice lunga sulla cultura politica dell’italiota

    Mi piace

    • Stelio Says:

      Non so se ricordi lo streaming di quell’incontro nel quale Bersani tentò di farsi firmare una cambiale in bianco dal M5S in cambio di una “partecipazione alla governabilità”.
      Al suo fianco ci stava tale Letta, lo stesso viscido che solo pochi mesi prima aveva dichiarato testualmente “il Pdl di Alfano si è rivelato un interlocutore affidabile e credibile”, e anche “preferisco che i voti vadano al Pdl piuttosto che disperdersi verso Grillo”. Al posto di uno dei due rappresentati del M5S non so se avrei avrei sopportato la sua solfidrica presenza.
      Che dire, un progetto politico lungimirante, teso a far ricadere la colpa dell’inciucio sul M5S, e per continuare a farsi gli affari di famiglia. 😦

      Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: