OLIVE

Libera.mente

Aveva cominciato a mangiare olive da poco. Infine, come erano buone! I gusti cambiano,  le papille pure.

Le scelte forse no, ostinatamente contrarie al vento o alla luce o alle bufere.

 

Avrebbe raccolto cachi rossi dai rami neri neri e ne avrebbe fatto una salsa agrodolce con cipolle rosse e aceto di mele.

Mentre mescola le contraddizioni di  dolce e salato, pensa che il talento, qualcuno ne ha che gli avanza, qualcun altro pure, pero’ lo infila in fondo al sacco e spesso se c’è un buchino rischia di perderselo per strada. I sassolini di Hansel per tornare a casa, forse è tutto studiato, i tempi, i ritardi,  i tentennamenti.

Ci sono le sfide,  si comprano sacchi piu grandi e senza buchi.

 

Se prima pareva gusto indigesto, poi,  rimane  attraente al  palato.

Il vulcano è sotto, gesto indisponente, cuoce ogni cosa, spesso brucia le passioni. Quelle ‘resistenti’, così…

View original post 135 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...