Sally sul metrò

Gatto Atlantico

Prendere il metrò ogni mattina è una esperienza particolarmente produttiva per chi la vuole fare. Per gli altri restano solo puzze inaccettabili di cipolle ascellari e culi grassi e grossi fasciati in leggins o pantaloncini colorati da fantasie eccessivamente fantasiose. Attenzione: non ho nulla contro i culi grassi e grossi, che sia chiaro. Né sono una di quelle ossessionate dal bio, dalle verdurine e dal moto. Però ammetto che un po’ ossessionata dal decoro lo sono sempre stata. Sarà stata mia madre che censurava certi vestiti sin dall’adolescenza, non perché erano dark, ma perché, per dire, mi facevano il culo piatto piuttosto che ‘te se vede tu’ sorella’, o ancora: ‘quella gonna è talmente corta che pare ‘na mantovana del sedere’. Ce l’avete presente quelle tende con la mantovana? Ecco: intendeva quella mantovana lì. Chi si ricorda di me da adolescente, inoltre, sa che avevo le gambe belle e me…

View original post 638 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...