Corto circuito

Gatto Atlantico

Ho molto sonno questa sera: in verità è qualche giorno che mi porto dietro una stanchezza malata che non mi mette tranquilla. Questo pomeriggio, guardandomi allo specchio, ho scoperto delle preoccupanti occhiaie nere che circondavano interamente le orbite. Più che nero si trattava di un grigio malato che non avevo mai notato. Come se mi fossi truccata con della fuliggine da vecchia strega: dolcetto o scherzetto?

Stasera, dopo lo yoga, non c’erano più. Forse perché mentre praticavo all’improvviso fiumi di lacrime incontrollate sono riuscite ad uscire. Facevo dei pensieri definitvi. Definitivi rispetto alla mia vita tutta, nel suo insieme;  al fatto che non era così che doveva andare. Al fatto che sono troppo sola ad affrontare troppe cose, tutte assieme.

Lo so che rispetto al lungo inverno da cui provengo – tanto lungo da raddoppiare – la mia vita va molto meglio. So che vi sono delle cose nuove belle…

View original post 419 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...