Sprecata

Lunanuvola's Blog

La cosa strabiliante è che i giornalisti – e forse gli inquirenti – ci hanno messo una dozzina di giorni, dal 30 ottobre al 10 novembre scorsi, per ammettere che se una donna morente dice di essere stata violentata e il suo cadavere non presenta riscontri per tale affermazione, è probabile che si riferisca al passato. Un sacco di persone comuni, come me, l’avevano pensato subito. Ma: la giovane in questione, Simona Riso, 28enne, aveva avuto problemi di salute mentale, quindi era vieppiù non credibile (il primo fattore di “non credibilità” è l’essere femmina), magari aveva tentato il suicidio e aveva vaneggiato nei suoi momenti finali… La clamorosa e colpevole ignoranza che emerge dai resoconti della stampa riguarda innanzitutto la violenza sessuale: nessuno sembra ancora sapere cos’è e quali conseguenze ha. Non si tratta di un zum-zum forzato che, in fondo in fondo, alle donne piace e che le donne…

View original post 893 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...