NEVE E SILENZIO

Quando la neve scende e il mondo diventa silente, stare in mansarda è divertente se non hai nessun impegno fuori.
Posso vagare con la mente inventando il modo migliore per godere di questo isolamento passeggero.

Sotto le travi in abete guardo i disegni proposti dal legno, scorgo figure e invento una storia.
Siamo io e te in casa, facciamo finta di non esserci l’uno per l’altro.

Ognuno pensa di essere solo, ma desidera comunicare con l’altro che non sa dove sia.
Scrivo su un foglietto di carta “Dove sei?” e lo lascio appeso allo specchio del bagno.
La casa è piccola, ma è come una città per noi che ci stiamo cercando giocando.
E’ un gioco goloso, stuzzicante di quelli che fanno deglutire a vuoto.
Trovi il mio messaggio e mi rispondi, mi confondi le idee scrivendo “Ti osservo da lontano”.
“Perché non mi raggiungi?” Scrivo sulla porta d’ingresso.
Squilla…

View original post 157 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...