ILLUSIONI OTTICHE

Armamenti, denuncia dei Verdi: “Ddl Stabilità, emendamenti Pd aumentano le spese militari”
Il portavoce Angelo Bonelli si dice “sorpreso” per due emendamenti “segnalati” dal gruppo dem alla Commissione Bilancio della Camera che attribuiscono al settore bellico altri 75 milioni a fondo perduto nei prossimi tre anni per “ristrutturazione delle imprese”. E aumentano di 10 milioni annui per il primo triennio, da 30 a 40, l’impegno finanziario nei progetti F35 ed Eurofighter.

Non vedo dove stia il problema. Gli emendamenti per aumentare le spese militari sono state presentate dal Partito DEMOCRATICO, il quale, essendo appunto “democratico” nel nome e nella sostanza, sente il dovere di esportare la democrazia in tutto il mondo, ed è stato ampiamente dimostrato che le armi sono il mezzo più rapido per farlo (per come renderlo anche indolore ci stanno ancora pensando).

Uruguay, sì definitivo alla marijuana di Stato
Via libera al monopolio statale sulla produzione e vendita della cannabis.

Nota compagnia aerea low cost sta seriamente valutando l’apertura di nuove rotte verso l’Uruguay. Già pervenute richieste di prenotazione. Rivenditori olandesi seriamente preoccupati per un eventuale crollo del mercato. Giovanardi, che come al solito non ha capito una beneamata mazza, propone di dichiarare guerra all’Urugay e di bombardare quel paese di drogati e omosessuali.

Letta ai dipendenti: «Se lavoreremo bene , mangeremo panettone anche l’anno prossimo»
«Nonostante molti fuori da qui non ci credessero, abbiamo mangiato il panettone e se continuiamo a lavorare bene contiamo di mangiarlo anche il prossimo anno».

Primo, spero che ti strozzi,
secondo, spero che sia crudo dentro e che ti faccia male alla pancia,
terzo, l’anno prossimo mangerai quello di quest’anno, rancido,
quarto, parli come Maria Antonietta quando i parigini avevano fame, e sai com’è andata a finire…

Natale, l’albero dei sex toys divide Milano.
L’azienda al Comune: “Non lo toglieremo”.
Palazzo Marino ha revocato l’autorizzazione per l’albero addobbato con tanti vibratori colorati. E i promotori dell’iniziativa lanciano una petizione.

Tra i favorevoli al mantenimento dell’albero così com’è, in prima fila è stata notata la Befana.

Pizzaiolo ambulante in Australia. “Torno, voglio che i miei figli si sentano italiani”
Andrea, 37 anni, si è trasferito 12 anni fa. Ha comprato un carretto dotato di moderno forno a legna per fare pizze take away. Un’attività che gli consente di mantenere tutta la famiglia. Nel 2015, però, tornerà a Vicenza.

Qui non si può parlare di “fuga di cervelli”. Se uno, dopo essersi sistemato all’estero, decide di mollare tutto per tornare in questa valle di lacrime dove lo aspettano disoccupazione, corruzione, nepotismo, immobilismo, burocrazia e chi più ne ha più ne metta, di cervello ne ha pochino,

Genova, serial killer evade dopo permesso. Il carcere: “Non sapevamo fosse omicida”
Bartolomeo Gagliano, 55 anni, è accusato di due omicidi e di un tentato omicidio. E’ stato giudicato “molto pericoloso” e totalmente infermo di mente. Ma il direttore del penitenziario afferma: “Per noi era soltanto un rapinatore”.

Ah, non sapevano, non credevano, non pensavano. Magari erano anche convinti che Gagliano fosse un filantropo in visita alle carceri. E comunque, pluriomicida, violento, e pure pazzo, sarebbe uscito libero nel 2015, tra poco più di un anno! E che deve fare un povero cristo per restare in galera, spacciare erba? (ah sì, ora ricordo, è sufficiente che sia povero, in fuga dalla guerra e dalla fame, che arrivi in Italia praticamente a nuoto, e che non intenda ritornare nell’inferno dal quale era appena scampato).
Pare che Gagliano, durante la fuga, abbia ricevuto delle telefonate. Riportiamo di seguito le tre più curiose.
1 – Presidente Napolitano: caro italiano, buongiorno. È con viva e vibrante soddisfazione che apprendo della vostra opportuna iniziativa tesa a risolvere il dramma del sovraffollamento delle carceri, una situazione intollerabile, la cui soluzione è diventata inderogabile, che umilia il Paese davanti alla comunità internazionale, è mortificante, e viola pure la Costituzione. Viva l’Italia!
2 – Ministro Cancellieri: sono Annamaria, sono mesi che ti voglio telefonare per dirti che ti voglio bene, tu non puoi immaginare, ecco… senti, non è giusto non è giusto lo so… comunque guarda, qualsiasi cosa io possa fare, conta su di me, non lo so cosa possa fare, però guarda, son veramente dispiaciuta.
3 – Capitano De Falco: torni in cella, cazzo!

Compra un carciofo al supermercato: lo taglia ed esplode, solo tanta paura
L’episodio a Lecco: la donna non è rimasta ferita. Carabinieri e Asl al lavoro: lo scoppio forse provocato a una reazione chimica legata all’uso di fertilizzanti. Casi analoghi in Italia nel 2003 e nel 2008

Un cassico esempio di anfibologia nel titolo: “lo taglia ed esplode“, cosa è esploso, il supermercato, il carciofo, la donna che lo ha tagliato?
Ipotizzando che a esplodere sia stato il carciofo, è interessante sapere che le verdure comprate al supermercato sono così salutari che, prima di consumarle, bisogna chiamare gli artificieri. Sussiste anche il concreto rischio, tornando dal mercato ortofrutticolo, di essere arrestati per possesso di esplosivi. E d’ora in poi, nelle cartolerie, al posto dei mortaretti si venderanno dei carciofini.

.

Annunci
Pubblicato su Freak, Info. Leave a Comment »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: