I NOMI DI TANTE VITE

Ieri sera ho aperto uno dei tanti cassetti dove tengo la carta scritta.
Stavo cercando un dossier contenente relazioni su un certo tipo di specie umana e, casualmente, mi sono venuti in mano quaderni con nomi di mie vite trascorse corredati dall’aforisma ispiratore.
Quando ero ARMONICA mi presentavo con le parole di William Butler Yeats a precedermi: “Quanti amarono in te i tuoi istanti di gioiosa grazia, amarono la tua bellezza con falso o vero amore. Ma uno solo amò in te l’anima pellegrina. Amò il dolore del tuo mutevole volto”.

Anche nelle vesti della FATA ROVESCIATA era Yeats il mio cantore: “Le fate sono angeli caduti in peccato. Non buoni abbastanza per essere salvati, né cattivi alpunto da essere dannati”.
Come SOFIA E IL VENTO amavo vestirmi con versi di Thomas Stearns Eliot: “I nostri giorni d’amore sono pochi, facciamo almeno che siano divini”.
Il nome UNA mi…

View original post 168 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: