L’INPS e gli enti governativi vogliono cadaveri per non pagare i debiti contratti verso gli onesti cittadini

Io sottoscritta Nadia Mogni mi trovo in cassa integrazione (in deroga) dal mese di luglio del 2013.

Da tale data sino a oggi, 20 marzo 2014, non ho ancora ricevuto un centesimo dell’Ente preposto al pagamento dell’ammortizzatore sociale richiesto dalla ditta per la quale lavoro. Tengo a precisare che in tutto questo tempo ho girato tra Inps, patronati e camera del lavoro per riuscire a ottenere notizie sui motivi di questo ritardo, ma nessuno ha saputo darmi risposte. Ho anche contattato i vari uffici della Regione Lombardia nei quali sono stata rimbalzata e, dopo varie telefonate con relative attese musicali, mi è stato detto che nessuno può darmi informazione riguardo la mia posizione ma posso inviare una richiesta solo ed esclusivamente via e-mail all’indirizzo che si occupa degli ammortizzatori sociali ponendo i quesiti che m’interessano. Cosa che ho fatto già diverse volte nei mesi scorsi senza ricevere segni di vita.

View original post 446 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: