SARDINE IN SCATOLA

Non ci sono più le sardine in scatola di una volta

e nemmeno le acciughe

E la pacora nera esiste?

Io non ne ho mai viste

Chi ha visto in giro un gregge così?

pecora ner

Io mai visto

Però qualcuno l’avrà pur vista

Magari se l’è inventata

Ci sono tante leggende metropolitane…

Però la pecora non è un animale metropolitano

Quindi se leggenda è

sarà leggenda campestre

o campagnola?

Si dice leggenda campestre o campagnola?

Ecco il dubbio amletico della giornata

E’ difficile vivere in un mondo che porta questi buddi

? ?

View original post

Annunci

5 thoughts on “SARDINE IN SCATOLA

  1. Parlando di animali… anche l’italiano è una brutta bestia.
    Direi che campestre è ciò che ha a che fare con campi, siano essi coltivati o meno.
    L’aggettivo “campagnolo” invece lo vedo più collegato a una coltivazione della terra.
    Infatti abbiamo la corsa campestre, la vegetazione campestre, l’onnipresente lucertola campestre, la guardia campestre.
    Però c’è anche l’artiglieria campestre, con i cannoni da campagna, che poco coltiva se non cadaveri e rovine.
    Campagnolo è colui che vive dei prodotti della sua campagna (o ne è un parassita), ma che non vive “in “ campagna, poiché in questo caso potrebbe essere definito un contadino.
    Così, collegati alla campagna, abbiamo i topi campagnoli, i proverbi campagnoli, i costumi campagnoli e le feste campagnole…
    Resta il fatto che Napoleone Bonaparte si sarebbe offeso sentendosi dare del “campagnolo” durante la campagna di Russia.
    Per quanto riguarda la leggenda, magari potresti cavartela con “agreste”.

    Mi piace

    • La tua interpretazione del verbo “disertare” è valida solamente se si evita di presentarsi a un evento per il quale era obbligatoria la nostra presenza e nel quale avremmo dovuto prendere una posizione.
      Invece “dare buca” si potrebbe tradurre, a seconda dei casi, in “mancare a”, “scansare”, “declinare”, “marinare” ecc.
      Mi piacerebbe usare quel verbo per render l’dea di una spoliazione totale, una “disertificazione”.
      In ogni modo, invece di dissertare, termine che sa di erudizione e prolissità, per definire i nostri dialoghi preferirei usare il verbo “disquisire”, più amabile nel suono e nel senso. 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...