Le parole che NON mi hai detto…

bis.cotto o non bis.cotto questo il problema

cookie law mah

Libera.mente

tanto veniamo fregati sempre due volte cotti da entrambi i lati, poi  ricordati non c’è due senza tre (ok oggi  è la giornata sono esaurita)

per premunirsi mi sono fatta la paginetta difendimi tu dai cookie (vedasi privacy:cookielaw)

vabbè vero  o non vero questo è il problema

di questi  biscottini glutinosi e pieni di zuccheri che fanno male, tanto siete & siamo controllati,  prima o poi vi.ci.si faranno pagare pure l’aria da respirare

o almeno quella che rimane respirabile

ho passato qualche manciata di abbondanti minuti

a rammendare qualcosa su  questo lenzuolo di monitor attenti a voi non accettate  biscottini dagli sconosciuti!!!

grazie alla rete di bloggersinfo e  a P. per la sua stringa html 🙂  (però mi piacerebbe viola a pois arancioni si può?)

DISCLAIMER io sottoscritta non farò mai uso di codesti cookie da video dato che infrangono la mia normativa di  non nutrirmi di derivati animali vabbè…

View original post 5 altre parole

L’acconciatura

Gatto Atlantico

Abbiamo cambiato acconciatura: Il Gatto si era stufato di questa aria grigio-malinconica che l’ha accompagnato in questi anni.

Qui si aprono nuove strade che non hanno direzione, si giocherà con il passato perché il futuro è già invecchiato e noi abbiamo bisogno di chiarezza. Di giovinezza. Di brillantezza. Di voci che vibrano. Di pensieri musicali.

Di ritmo.

Ci immaginiamo finalmente sul pezzo, ma è un pezzo di carta di giornale, quello insostituibile per lucidare le scarpe, quello perfetto per incartare i bicchieri del trasloco.

È tempo di traslocare i silenzi le manie le pazzie i dolori e le energie.

In questo clima assurdo in questa città distratta e dagli angoli vagamente maleodoranti in questa paura cronica.

Ma anche tra questi colori passeggiare scandendo il tempo.

Basso tuba e marciamo a tempo.

Abbiamo cambiato acconciatura insomma. Questo blog è cambiato. Così come sono cambiati gli amici: sono cambiati dentro, hanno paura…

View original post 68 altre parole

BREVE BRANO

com’è profondo…il mare

Libera.mente

nel profondo affondo solo in mezzo al mare

difendendo l’a.mare

trivellano ( sì vorrebbero) i cuori e le passioni e siamo a buchi

forate le nostre ruote di  bici subacquee

per puzza di carta verde unta bisunta di Paperone

ma r. esisti. amo e canti.amo

View original post

Finché c’è musica c’è speranza

Un sacco di cose da dire