La delicatezza

Nel vocabolario di italiano la parola “delicatezza” è così definita:

delicatezza
[de-li-ca-téz-za] s.f.

1 Qualità di ciò che non urta, non offende i sensi ma al contrario li blandisce, inducendo sensazioni gradevoli SIN finezza, morbidezza: delicatezza di una stoffa

2 Qualità di chi usa discrezione e tatto cercando di non offendere, di non essere inopportuno SIN sensibilità, garbo: aiuto offerto con molta delicatezza.

Nel contesto mi riferisco alla seconda e nella fattispecie quella umana.

E’ raro, incontrare persone che la possiedono. Io ne conosco un paio, forse tre.

Non bisogna confonderla con la dolcezza o altre gradevoli peculiarità che stanno sempre bene se non diventano pedanti o melense.

La delicatezza ha la sua unicità nel saper porre, proporre anche con fermezza, argomenti, opinioni, idee, che pensiamo possano interessare altri o fatti che ci riguardano direttamente, compresa la presenza fisica, senza aggredire il nostro interlocutore.

E’ una dote che invidio a…

View original post 255 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: