Saredo

Testo in dialetto isolan di Editta Depase Garau

Pronuncia: la ṣ (esse con un puntino sotto) è sonora , come casa, rosa, mese, ecc.

SAREDO

De fianco na casa ruṣina sbecolada
forsi bandonada
iera strucà un simo de more garbe
Me son fermada, ma po’ me son pentida

Dutintun riva me sorela:
– Bruta lova insempiada
xe mama che te speta rabiada
e ti te torni duta tacadissa
cola boca de imbriagona! –

Corevo ṣo pa Saredo
col fià in gola
e le piere che le me fasseva s-cioche soto i pie
tegnivo strente quatro more ṣerve
pa russarme le macie a Fontanafora

Mi speravo de rivar prima
ma la polenta e tocio iera ṣa finida
a nissun ghe fassevo pena
a mi me spetava un altro tocio
e de ‘ndar a leto sensa sena

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.