Una vita spettacolare

Ogni giorno è uno spettacolo,
scena d’improvvisi artisti
sul battuto palco della vita.
.
Tienti caro il tuo biglietto
e scendi tra le serrate file
d’una platea senza maschere.
.
Cerca il posto a te riservato,
ma i numeri sempre cambiano
e spiegazioni non se ne danno.
.
Nessuno si volge o s’alza
pur se t’affanni e disturbi,
sbandato in un mare di teste.
.
Così di poltrona in poltrona
accetti la prima vacante
fingendola tua per diritto.
.
Una o non una non importa
ormai quello è il tuo posto
e che gli altri pensino a sé.
.
Ora il quadro è completo
finalmente il sipario si alza
su ciò che è concesso vedere.
.
Guarda in faccia il pubblico
che attende la tua esibizione,
il numero che hai loro promesso.
.
Lo scenario ti sta ora alle spalle
magari non è dei più amati
però tale t’ha serbato la sorte.
.
Disfatto s’è il canovaccio,
sparito pure il programma,
ti tocca recitare a soggetto.
.
Per ognuno di loro è lo stesso
di palco e di scena all’istante
nella parte decisa da altri.
.
Essere è cedere, sedotti da
una folle rivista di guitti
nel teatro dei mille specchi.
.
Il beffardo loggione fischia,
mendace è il suggeritore,
e l’ennesimo fiasco saremo.
.
Perciò goditi lo spettacolo
qualunque trama ne sorga
e recita meglio che puoi.
.
Se poi ridendo ti va di applaudire
fallo pure senza ritegno,
in fin dei conti applaudi te stesso.

 

.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.