Il cimitero dei ricchi

Quel tetto quieto, corso da colombe,
In mezzo ai pini palpita, alle tombe;
Mezzodì il giusto in fuochi vi ricrea
II mare, il mare, sempre rinnovato!
Che ristoro a un pensiero è un lungo sguardo
Posato sulla calma degli dèi!

Da: “Il cimitero marino” – Paul Valery – Sète 1920

 

Rimanenze

Spazza via il passato e il futuro,

rimane l’eternità.

Dimentica aspettative e rimpianti,

rimane la felicità.

Ignora il dove e il quando,

rimane l’infinito.

Rinnega nascita e morte,

rimane l’anima.

.

In tema

maschera-arlecchino

Si aggira il poeta,

nudo

al gran ballo di Carnevale.

Tutto mostra di sé,

specchio

del noi senza maschera.

.

.

Pubblicato su Poesia. Leave a Comment »

Sogno

b506_1024_38468

Immagine da: neoteo.com

.
.
Ho sognato di essere giovane,

le mani vogliose di seni e di vino,

un passo avanti al tempo

che serve per capire.

Ho sognato di essere vecchio,

casa sfasciata da piogge e abbandono,

bocca amara di rancore

e rimpianti del male compiuto.

Ho sognato di essere morto,

e oscuro, ma niente è più vero

del futuro senza promesse

al presente degli altri.

Ho sognato di essere vivo,

come nuvola d’aria e di carne,

l’ombra di un momento

sul terreno che di sotto fugge.

 

 

Pubblicato su Poesia. Leave a Comment »

At-tenti

Immagine da: cnn.com

At-tenti
Attenti a quello che fate
un-due-un-due
avanti a ranghi compatti
un-due-un-due
belli dentro e belli fuori
un-due-un-due
mostrate quello che siete
un-due-un-due
dignità e decoro per tutti
un-due-un-due
più i desideri consentiti
un-due-un-due
Attenti a quello che fate
un-due-un-due
se tristi comunque siete
un-due-un-due
non sarà per colpa nostra
un-due-un-due
allora vi diremo di ridere
Passo-o
alle feste che già sapete
Passo-o
tutto è già pronto per voi
un-due-un-due
Attenti a quello che fate
un-due-un-due
per tutti gli anni a venire
un-due-un-due
potete sempre cambiare
un-due-un-due
la vostra divisa mimetica
un-due-un-due
con nuovi colori di moda
un-due-un-due
e chi appare è il pericolo
un-due-un-due
Attenti a quello che fate
un-due-un-due
una direzione e un verso
un-due-un-due
fatevi la vostra opinione
Fianco destr – Destr
come pensiamo convenga
Fianco sinistr – Sinistr
a voi per campare sereni
un-due-un-due
e fidenti del bene comune
un-due-un-due
Attenti a quello che fate
un-due-un-due
quando sparirà il guadagno
un-due-un-due
dalle vostre piccole vite
Dietro – Front
avrete vecchie maschere
Avanti – Marc’
spaventose e senz’occhi
un-due-un-due
e una promessa di gloria
un-due-un-due
Attenti a quello che fate
un-due-un-due
lasciate che i vagabondi
un-due-un-due
crepino di troppi sogni
un-due-un-due
l’unica illusione che conta
un-due-un-due
dimostrabile e misurata
un-due-un-due
è la felicità più conforme
Alt
Attenti a quello che fate
At-tenti
Presentat – Arm
Au-guri

Pubblicato su Freak, Poesia, Vita. 3 Comments »

Tonni

Dal sito POESIAOGGI, di Marco Saya

TONNI

La poesia è illusione.
Mi illudo di essere poeta
e lo sono.
Anche i tonni si illudono di essere tali
prima che il verso Rio Mare sia premiato
vincitore del concorso.

Sorgente: Tonni

Pubblicato su Poesia. 1 Comment »

Un momento felice

Ramo

Ineffabile canto

di un raro strumento

in cristallo di rocca

segnato dal destino

di andare in frantumi

dopo il primo accordo.

Ecco il senso dell’essere:

vivere la vita,

per rimpiangerla.

.

.

Pubblicato su Poesia. 1 Comment »