Le verità di Pinocchio

P1120243

Errare humanum est, perseverare autem diabolicum. Ecco, io persevero nel mio errore figlio della superbia, e nel blog ultimelune.it ho inserito la seconda puntata di una nuova serie di (dis)avventure che il buon Pinocchio si trova ad affrontare.
Chissà come l’andrà a finire?

 Le verità di Pinocchio – Seconda puntata

Buona lettura (forse…) 🙂

Le verità di Pinocchio

P1030332
Ogni tanto mi capita di fare il passo più lungo della gamba, e sempre con quel briciolo di incoscienza che mi consente di ignorare la paura del fallimento, invero non occasionale. Questa volta avrei deciso di impelagarmi nel sequel di una storia nota a tutti, e chiedo fin d’ora perdono a chi si scandalizzerà per il sacrilegio che sto per compiere.
La figura iconica di Pinocchio è associata alle bugie, però si tratta di una nomea troppo ingenerosa in quanto il suo naso lo tradisce, e perciò egli è un contafrottole quasi innocuo. Altri ben più infidi mentitori si aggirano nel suo e nel nostro mondo, ed è da loro che dovremmo guardarci.
Nel blog ultimelune.it ho inserito la prima puntata di una nuova serie di avventure che il buon Pinocchio si troverà ad affrontare, vicende che, ve lo dico subito, non ho ancora scritto, e che perciò potrebbero farsi attendere prima che mi decida a raccontarvele.
Per il titolo ho voluto staccarlo da quell’ingenerosa etichetta di bugiardo, pertanto intitolerò la nuova serie di episodi “Le verità di Pinocchio”.

 Le verità di Pinocchio – Prima puntata

Buona lettura (forse…) 🙂

Il processo – Prima puntata

Dal blog www.ultimelune.it

Come estimatore degli scritti dell’irragiungibile Franz Kafka, non mi sono voluto negare il personalissimo piacere di intitolare questo racconto come uno dei suoi più importanti romanzi.
“Il processo” è un breve resoconto di un futuristico procedimento penale, attuato all’interno di un sistema giudiziario snello e sbrigativo. Questa è la prima puntata.
Il processo – Prima puntata

In carrozza! – 3

Dal blog www.ultimelune.it

Terza puntata, terzo viaggio in treno, e adesso vi tocca il mattone, un racconto allegro che più allegro non si può. Magari tutti i pendolari italiani troveranno più che appropriato il titolo che ho scelto, e come si potrebbe dar loro torto, ma il viaggio che descrivo è un tantino più lungo di quello casa-lavoro-lavoro-casa.
Purtoppo tra le conseguenze del Coronavirus c’è questa quarantena (a proposito, a Pasqua saranno veramente 40 giorni di isolamento) che dovrebbe limitare le possibilità di contagio, ma tra i suoi effetti collaterali dobbiamo inserire anche il fatto che per passare il tempo ci si debba ingegnare un po’, e io, purtroppo per voi, ho scelto di scrivere un racconto dal titolo abbastanza associato al periodo: Calvario